Ultime notizie
Home » Messina Calcio » Ecco Lucarelli: Manca Pozzebon? Tranquilli domenica gioco io!
lucarelli

Ecco Lucarelli: Manca Pozzebon? Tranquilli domenica gioco io!

 

Ecco Cristiano Lucarelli,nuovo allenatore del Messina,che alla presentazione ha affrontato a 360 gradi la situazione del Messina,dal tifo,che vuole come 12esimo uomo in campo,alla situazione di classifica ai problemi di organico. Sull’assenza di Pozzebon contro Casertana ha cosi scherzato: Domenica gioco io! Mi sono preparato ed allenato

Eccolo il nuovo allenatore del Messina Cristiano Lucarelli per la prima volta nella sala stampa del San Filippo con le idee da subito chiare parlando della partita vinta contro la Vibonese:

“ Farò di tutto per far bene con questa squadra. Con soli due allenamenti, la squadra ha risposto bene. Siamo riusciti a far partire l’azione dalle retrovie, dal portiere e dal difensore. Faccio i complimenti ai ragazzi e sono contento per loro. Dal punto di vista psicologico, è una vittoria che da morale e che consente all’ambiente di trovare un po’ più di serenità.”

Sul suo arrivo invece spiega la volontà forte del presidente Stracuzzi:

“E’ stata grande la volontà del presidente, che mi ha voluto fortemente. C’erano già stati dei contatti dopo l’esonero di Bertotto, ma non si è arrivati ad un accordo.”

“Non voglio pensare al dopo, adesso voglio pensare ad uscire dalla zona calda. Una volta fatto, penseremo al dopo ed eventualmente proveremo a levarci qualche soddisfazione in più. Dobbiamo solo lavorare e tenere un basso profilo, siamo ambiziosi. Oggi non ha vinto Lucarelli, hanno vinto con merito i ragazzi. Restiamo concentrati.”

Questioni tattiche poi,sul modulo che utilizzerà:

“Ho Giocato da calciatore con tanti moduli. Il 4-3-3, secondo me,è il modulo più adeguato per questa squadra, anche se dovremo attuare determinati accorgimenti”

Battute poi sull’assenza di Pozzebon e la mancanza di alternative davanti:

“Domenica gioco io, mi sono preparato ed allenato( scherza Lucarelli).  Dovremmo ovviare all’assenza di Pozzebon e cercare di mettere in difficoltà la Casertana. Voglio avere la disponibilità di tutti i calciatori, vogliamo recuperare quanti più giocatori possibili. Chi indossa questa maglia deve dare tutto e noi, in poco tempo, dovremmo essere capaci di valutare chi è da Messina e chi no.”

“i calciatori li conosciamo quasi tutti, conosciamo la categoria. L’abbraccio finale è un segno di compattezza, di unione, bisogna guardarsi sempre negli occhi. Deve essere un momento in cui confrontarsi, ognuno deve essere consapevole di aver dato tutto.”

Grande rispetto poi per i tifosi e per la curva sud ricordando anche il passato da avversario:

“Prometto che cercherò di rispettare la volontà dei tifosi,; giocare qui non è semplice, la maglia del Messina è una maglia pesante. Non sempre giocare male significa non onorare la maglia. Mi ricordo da calciatore il boato del pubblico all’uscita delle squadre, sia qui che al Celeste.

“I tifosi devono essere il 12esimo, anzi il 13esimo uomo in campo. La nostra squadra del cuore va difesa e amata sempre. Questa situazione che si è venuta a creare non è semplice per i calciatori.

“Igor Protti mi ha sempre parlato bene di questa città. Ci sentiamo quasi tutti i giorni, ma al momento lui è a Livorno, non lavorerà qua per adesso. Nei momenti difficili si vede il vero amore e il vero legame della tifoseria. Sono anche disposto a confrontarmi con i capi ultrà.

Ho uno staff composto da Vanigli e Conticchio, molto preparati nei ruoli di difesa e centrocampo.

Ho avuto tanti bravi allenatori e ho cercato di prendere da ciascuno qualcosa. Non voglio fare nomi in particolare, ringrazio soltanto tutti gli allenatori che ho avuto.”

“Sono convinto che qualche giocatore non sia stato in grado di esprimersi per come avrebbe potuto. Dobbiamo tirare fuori il meglio da tutti.

“Non lavoreremo separatamente con Vanigli e Conticchio, ma saremo coordinati.

 

“ Non è qui, ma Marco Manucci lavora da casa e ci invia quotidianamente tutte le informazioni necessarie, i video, i filmati. “

Sul nuovo arrivo Grifoni ha infine speso belle parole:

“Giulio Grifoni è cresciuto nel vivaio della Fiorentina ed ha già disputato almeno 200 gare in Serie C. Aveva raggiunto l’accordo col Carpi l’anno scorso, poi Giuntoli è passato a Napoli e non si è fatto più nulla. Può ricoprire tre ruoli, esterno basso in difesa a destra e sinistra e anche in mezzo al campo. Appena ho visto che era tra gli svincolati, ho cercato di capire se fosse vero e non ci ho pensato un attimo. Sia allena già con noi e nelle prossime preverrà annunciato. Speriamo di averlo a disposizione già da Domenica. Ha fatto la preparazione col Gavorrano.”

“Io ho firmato fino a Giugno per mia scelta, nonostante ci fosse la possibilità di firmare per un periodo più lungo. Se faremo bene e faremo risultati,penso non ci saranno problemi più avanti. Non mi sembrava corretto firmare per un periodo più lungo.”

“Anche se non conosco Marra personalmente, lo saluto e lo ringrazio. Ho scelto di continuare con i suoi collaboratori. Rispetto questi lavori ed è giusto che ci sia una continuità. Da collega, mando un pensiero e un saluto a Marra.”


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Carmelo Previti

Check Also

Quinta edizione del Gran Galà del volley Messinese

GRAN GALA’ DEL VOLLEY MESSINESE QUINTA EDIZIONE; IN UN “PALACULTURA” GREMITO, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE …