Ultime notizie
Home » Messina Calcio » Messina, reazione d’orgoglio: il derby è tuo!

Messina, reazione d’orgoglio: il derby è tuo!

Dopo una gara equilibrata, la Reggina si arrende solo nel finale alle reti di Bruno e Milinkovic. I biancoscudati riscattano la sconfitta dell’andata.

Tanta sofferenza per un Messina carente dal punto di vista del gioco, una squadra con tanti limiti; una squadra però che tira fuori l’orgoglio e nei minuti finali del match regala ai propri tifosi un successo di vitale importanza. Una vittoria che fa momentaneamente dimenticare il tonfo esterno di Siracusa e consente ai siciliani di chiudere il 2016 come meglio non si poteva, nel derby dello Stretto contro la Reggina.

DUE FACCE – Lucarelli sceglie Mancini in cabina di regia per sostituire l’acciaccato Musacci, inizialmente in panchina. Nel tridente offensivo c’è Madonia, che vince il ballottaggio con Ferri, a supportare Milinkovic e Pozzebon. Per il resto squadra confermata con Bruno al centro della retroguardia difensiva, preferito a Maccarrone.

Caparbio e grintoso. E’ questa la sintesi di un Messina che nella prima frazione prova a mettere alle corde una Reggina spesso in difficoltà e con evidenti limiti difensivi. Ai biancoscudati, però, manca l’acuto favorevole per passare in vantaggio e le imprecisioni sono tante sia in fase realizzativa che in fase di impostazione del gioco.

I calabresi si vedono poco dalle parti di Berardi, con qualche traversone insidioso, complici anche alcune indecisioni di Rea e compagni. Porcino avrebbe anche l’opportunità di portare gli ospiti avanti, ma il suo tiro da ottima posizione si perde alto sulla traversa.

Siciliani a due facce. Poco concreti ma allo stesso tempo insidiosi, come nel caso di Madonia che spreca tutto sparando in bocca a Sala da due passi. Finale di tempo in crescendo per i padroni di casa, che aumentano i ritmi e sfiorano il gol con Pozzebon, che colpisce il palo dopo essersi liberato molto bene dalla marcatura.

Si arriva al giro di boa col punteggio di partenza.

FINALE D’ORGOGLIO – Ripresa con poche emozioni e con ritmi blandi. Il Messina rientra in campo senza motivazioni e si fa schiacciare nella propria metà campo dagli avversari. Poche idee e tanta confusione, in un secondo tempo senza sussulti per una buona mezz’ora, fatta eccezione per l’occasione capitata sui piedi di Bangu.

Bisogna attendere il 28’ per far esplodere di gioia il Franco Scoglio, grazie ad una zampata di Bruno in area di rigore calabrese che sblocca il punteggio.

I biancoscudati acquistano fiducia e trovano la forza per affrontare il finale di gara nel modo migliore, senza concedere nulla agli amaranto. A coronare il tutto è Milinkovic, autore di un’ottima prestazione, sancita dal gol del raddoppio dopo un’azione personale in contropiede.

Gli ospiti si arrendono e nei minuti finali sale il nervosismo, con l’espulsione di Bangu. Non accade più nulla, il Messina ottiene tre punti importanti per la propria classifica, in una delle partite più attese, sperando di poter ripartire con un altro tipo di mentalità nel nuovo anno.

 

MESSINA   2

REGGINA  0

MARCATORI  Bruno al 28’ s.t.; Milinkovic al 37’ s.t.

MESSINA (4-3-3): Berardi; Grifoni, Rea (Maccarrone dal 1’ s.t.), Bruno, De Vito; Nardini, Mancini, Foresta (Palumbo dal 35’ s.t.); Milinkovic, Pozzebon, Madonia (Musacci dal 23’ s.t.). All. Lucarelli.

REGGINA (4-3-3): Sala; Cane, Gianola, Kosnic, Possenti; Bangu, Botta, De Francesco (Romanò dal 35’ s.t.); Tripicchio (Bianchimano dal 23’ s.t.), Coralli (Silenzi dal 45′ s.t.), Porcino. All. Zeman.

ARBITRO  Sig. Francesco Guccini di Albano Laziale.

NOTE   Spettatori 2500 circa    Ammoniti Rea, Botta, Maccarrone, Mancini.   Espulsi Bangu, N. Ciccone (dalla panchina).   Corner 7-2     Recupero  1’ e 4’.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Carmelo Previti

Check Also

Quinta edizione del Gran Galà del volley Messinese

GRAN GALA’ DEL VOLLEY MESSINESE QUINTA EDIZIONE; IN UN “PALACULTURA” GREMITO, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE …