Ultime notizie
Home » Messina Calcio » Messina, vittoria ritrovata: la Casertana si arrende 2-1

Messina, vittoria ritrovata: la Casertana si arrende 2-1

Decisive le reti di Madonia e Rea nel primo tempo. Accorcia le distanze Corado per i rossoblu. Successo che arriva dopo tre sconfitte consecutive in campionato.

Lucarelli non sbaglia neanche la seconda: il Messina torna alla vittoria in campionato, battendo per 2-1 una Casertana meglio piazzata in classifica. A decidere la sfida le reti di Madonia e Rea. Di Corado il gol della bandiera per i falchi.

Lucarelli conferma il già annunciato 4-3-3 per la sua prima in campionato sulla panchina biancoscudata. In porta c’è Berardi, la linea difensiva è composta dalla coppia centrale Rea-Maccarrone, quest ultimo confermato dopo l’ottima prestazione di Mercoledì in Coppa Italia; sulla corsia sinistra torna De Vito, mentre a destra esordio per Grifoni.

In mezzo al campo ecco Musacci, con Foresta e Mancini, spostato nel ruolo di mezz’ala rispetto alle ultime uscite; in avanti, vista l’assenza di Pozzebon, spazio a Ferri, Milinkovic e Madonia.

CRONACA

Primo tempo     Grande equilibrio nella prima parte di gioco, con le due squadre che attraversano una attenta fase di studio. La prima chance è per gli ospiti, che recuperano palla con Corado il quale, però, conclude alto senza impensierire Berardi.

Al 10’ ancora Casertana pericolosa sugli sviluppi di una punizione battuta da Carlini che, dopo uno schema riuscito con i compagni, mette in apprensione la retroguardia giallorossa, salvata dalla tempestiva uscita del proprio portiere.

_mg_6921
L’esultanza di Rea, difensore del Messina.

Al quarto d’ora il Messina colpisce: contropiede micidiale orchestrato da Foresta che porta Madonia a tu per tu con Ginestra, il quale non può nulla sul diagonale della punta biancoscudata.

Passano pochi minuti e al 20’ la squadra dello stretto raddoppia con Angelo Rea, bravo a sfruttare alla perfezione un corner di Milinkovic e a trafiggere, con un pregevole colpo di testa, per la seconda volta il portiere rossoblu.

La Casertana non riesce a reagire e il Messina ne approfitta: al 24’ottima palla in profondità di Milinkovic per Foresta ma il centrocampista di Lucarelli calcia a lato, svirgolando la conclusione.

Giallorossi padroni del campo, micidiali nelle ripartenze.

Sempre e solo Messina. Al 31’ è Maccarrone a staccare sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra della porta di Ginestra; il suo tiro, però, esce di poco.

Al 46’, nel primo dei due minuti di recupero, la Casertana accorcia le distanze con la punta Corado, abile ad inserirsi a centro area e a spingere il pallone in fondo al sacco. E’ l’ultima occasione di una prima frazione spumeggiante, che termina con il punteggio di 2-1 per la squadra di casa.

Secondo tempo     Comincia meglio la ripresa la squadra di Tedesco, che cerca di imporre il suo gioco e i suoi ritmi per provare a riequilibrare l’incontro.

Al 58’ il Messina effettua la prima sostituzione con Palumbo che prende il posto di Ferri. Non cambia nulla nell’assetto tattico giallorosso: Palumbo si posiziona a destra in difesa nel ruolo di Grifoni il quale, a sua volta, si schiera sull’ala sinistra dove precedentemente c’era Ferri.

Secondo tempo più noioso rispetto al primo, con nessuna occasione degna di nota.

Altro cambio per il Messina: entra Capua per un ottimo Grifoni, autore di una gara condita da tanta corsa e sacrificio. A questo punto è Mancini che va ad occupare la corsia esterna offensiva.

Madonia realizza la rete dell' 1-0 per il Messina.
Madonia realizza la rete dell’ 1-0 per il Messina.

I padroni di casa soffrono, costretti a chiudersi dagli attacchi rossoblu, che accumulano calci d’angolo. Al 77’ ultimo cambio per i giallorossi, che sostituiscono Madonia con Akrapovic. Lucarelli passa dunque ad una sorta di 4-5-1 con Milinkovic unico punto di riferimento in avanti.

All’86’ espulso il tecnico dei falchi per proteste. Concessi 6 minuti di recupero. Al 93’ Milinkovic colpisce il palo con un diagonale dalla destra.

Non accade più nulla, il Messina torna a vincere in un match delicato e sofferto fino all’ultimo.

Tabellino gara

Messina (4-3-3): Berardi, De Vito, Maccarrone, Rea, Grifoni (Capua), Musacci, Foresta, Mancini, Ferri (Palumbo), Milinkovic, Madonia.

Casertana (3-4-1-2): Ginestra, Finizio (Colli), Lorenzini, Potenza (Giorno), Corado, Ramos, Matute, D’Alterio, Carriero, Orlando (Ciotola), Carlini.

Arbitro: Fabio Schirru di Nichelino.

Stadio: Franco Scoglio.

Ammoniti: Matute (C) – Milinkovic (M) – Rea (M) – D’Alterio (C) – Foresta (M) – Carriero (C) – Berardi (M) –

Espulsi: Tedesco (allenatore Casertana)


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Carmelo Previti

Check Also

Quinta edizione del Gran Galà del volley Messinese

GRAN GALA’ DEL VOLLEY MESSINESE QUINTA EDIZIONE; IN UN “PALACULTURA” GREMITO, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE …