Ultime notizie
Home » Messina Calcio » Il Messina sfiora il colpaccio: a Taranto è 1-1

Il Messina sfiora il colpaccio: a Taranto è 1-1

I giallorossi, avanti nel primo tempo con Pozzebon, sfiorano il raddoppio in avvio di ripresa con la traversa di Musacci. Poi la rete del pareggio ad opera di Nigro.

Buon pari del Messina, che esce dallo Iacovone con un punto. Prestazione che lascia un pò di rimpianti ed amaro in bocca, con i giallorossi inizialmente in vantaggio e vicini anche a chiudere il match in avvio di ripresa. Alla rete di Pozzebon al 32′ per i biancoscudati, risponde Nigro al 60′.

Formazione annunciata per Lucarelli, che schiera in campo i suoi calciatori con solido 4-3-3, modulo che ha consentito ai giallorossi di ottenere due successi importanti con Vibonese e Casertana.

Pozzebon ancora a segno per il Messina: suo il gol dell’1-0.

Tra i pali c’è Berardi. La linea difensiva è affidata alla coppia Rea-Maccarrone, che ben si è comportata nella sfida della scorsa settimana; ai loro lati il tecnico biancoscudato conferma De Vito a sinistra e Grifoni a destra. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Musacci, sostenuto in mezzo al campo da Foresta e Mancini. Il reparto offensivo è guidato da Ferri e Milinkovic, pronti ad agire dietro l’unica punta Pozzebon, oggi di nuovo titolare dopo il turno di squalifica.

CRONACA

Primo tempo      Lunga fase di studio tra Messina e Taranto nella prima frazione di gioco. I primi a provarci sono i padroni di casa con Magnaghi che, però, non impensierisce più di tanto la retroguardia giallorossa. Al 18′ arriva la risposta degli ospiti, i quali andrebbero anche a segno ma il direttore di gara segnala una scorrettezza in mezzo all’area tarantina e annulla la rete di Maccarrone.

Primi 45 minuti senza grandi occasioni; si fanno vedere ancora i rossoblu, alla conclusione dalla distanza con De Giorgi, ma Berardi è pronto alla respinta.

Al 32′ sono gli ospiti a trovare il vantaggio: la firma è sempre la sua, quella di Demiro Pozzebon. L’attaccante ex Lucchese sfrutta il corridoio lasciato scoperto dalla difesa di Prosperi e batte Maurantonio per il suo sesto gol in campionato. Il Taranto prova a reagire ma senza riuscirci, il primo tempo tempo si conclude con il Messina avanti.

Secondo tempo       Comincia subito forte la compagine siciliana, vicina al raddoppio con Musacci che colpisce la traversa con un tiro a giro. A questo punto vengono fuori i pugliesi con tanto pressing e parecchia intensità nella manovra offensiva. E’ Viola a provarci per i delfini, con una conclusione a botta sicura da pochi metri dalla porta di Berardi, respinta miracolosamente da Grifoni.

Il Messina è passivo, non reagisce e subisce i ritmi dettati dai rossoblu. All’ora di gioco, infatti, i padroni di casa agguantano il pari con Nigro che, lasciato tutto solo in area di rigore dalla difesa peloritana, ha tutto il tempo di colpire di testa e battere Berardi. Neanche il momento di riorganizzarsi e il Messina subisce ancora l’iniziativa del Taranto, pronto ad arrivare prima su ogni pallone e ancora vicino alla rete del 2-1 con Lo Sicco, il cui siluro di mezzo esterno, dalla distanza, sibila il palo di un soffio.

Elio Nigro, ex Messina, oggi autore del pareggio tarantino.
Elio Nigro, ex Messina, oggi autore del pareggio tarantino.

Al 66′ Lucarelli cambia: fuori Ferri, dentro Madonia per provare a far salire la squadra e cercare di uscire dalla morsa dei delfini. Il Messina avanza leggermente il proprio baricentro e il neo entrato fornisce nuove opzioni ai compagni, andando a lottare e recuperare palla e provare ad impensierire la retroguardia avversaria.

Intorno al 75′ è il momento di Capua, che rileva uno stanco Mancini, autore ancora una volta di una buona prestazione.

I ragazzi di Lucarelli cercano di addormentare la gara e allentare i ritmi e l’intensità del Taranto, che non ha più la stessa lucidità di inizio frazione. Ciò nonostante sono sempre i pugliesi ad attaccare e a creare le occasioni migliori.

Nel finale ci prova anche Madonia, ma Maurantonio è attento e respinge. Le due squadre cercano fino al 95esimo il sussulto decisivo, ma la gara non si schioda dall’1-1. Buon punto per il Messina, dunque, che riesce a dare continuità ai risultati delle scorse uscite e fa passi avanti in classifica.

Tabellino gara

Taranto (3-4-3): Maurantonio, De Giorgi, Pambianchi, Nigro, Sampietro, Magnaghi, Bollino, Altobello,Garcia Montero, Viola, Pirrone.

Messina (4-3-3): Berardi, De Vito, Maccarrone, Rea, Grifoni, Musacci, Foresta, Mancini, Milinkovic, Ferri, Pozzebon.

Stadio: Erasmo Jacovone.

Arbitro: Giampaolo Mantelli di Brescia.

Ammoniti: Ferri (M) – Paolucci (T).


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Carmelo Previti

Check Also

unnamed

Quinta edizione del Gran Galà del volley Messinese

GRAN GALA’ DEL VOLLEY MESSINESE QUINTA EDIZIONE; IN UN “PALACULTURA” GREMITO, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE …